11/03/2019 - CONCERTO

Alessandro Milani violino, Roberto Issoglio pianoforte

programma di sala application/pdf (255,86 kB)

Alessandro Milani

Si è diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio “G. Verdi” di Torino e si è perfezionato con Salvatore Accardo all’Accademia Stauffer di Cremona. Ha studiato inoltre con Giuliano Carmignola e ha seguito i corsi di Giuseppe Principe alla Scuola di Musica di Fiesole. Vincitore di numerosi concorsi, ha fatto parte per due anni dell’Orchestra dei Giovani della Comunità Europea; dal 1991 al 1995 è stato primo violino di spalla dell’Orchestra Sinfonica Haydn di Bolzano e Trento con la quale ha tenuto diversi concerti solistici e nel 1995 ha vinto il concorso per lo stesso ruolo di primo violino di spalla presso OSNRai.

Collabora anche con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia, Orchestra del Teatro alla Scala, Filarmonica della Scala, Orchestra dell’Opera di Roma. Ha fatto inoltre parte dell’Orchestra Filarmonica Romana diretta da Giuseppe Sinopoli. Affianca all’attività cameristica e solistica quella didattica: dal 2000 al 2003 ha insegnato alla Scuola di Musica di Fiesole. Con l’OSNRai diretta da Stanislaw Skrowaczewski nel ha eseguito il Concerto in la maggiore K 219 di Mozart (1997) e il Concerto in si minore op. 61 di Elgar (2001, direttore Jeffrey Tate). È anche solista e direttore di complessi da camera derivati dall’OSNRai. Suona un violino Francesco Gobetti del 1711, appartenente alla Fondazione Pro Canale di Milano.

Roberto Issoglio

Ha iniziato gli studi di pianoforte a Torino proseguendoli in Germania con Roland Pröll. La formazione si è poi completata con Maria Gachet e Bruno Canino. Ha frequentato corsi di perfezionamento con Pavel Gililov e Peter Lang al Mozarteum di Salisburgo. Diplomato in pianoforte, ha conseguito la laurea specialistica ad indirizzo concertistico col massimo dei voti e la  lode. Ha suonato con musicisti della BBC Orchestra e della London Philharmonic Orchestra e dal 2009 collabora regolarmente in Europa con i gruppi da camera dei Berliner Philharmoniker. Suona regolarmente con l’Orchestra da camera G. B. Polledro di Torino diretta da Federico Bisio. È indicato da gran parte della critica come  talento per la sensibilità interpretativa mozartiana. Ha registrato vari cd che sono trasmessi da numerose emittenti radiofoniche in Italia, Germania, Austria e Turchia. È stato invitato più volte a Londra presso St. Martin in the Fields e nel 2018 ha debuttato alla Philharmonie di Berlino. 

Ha tenuto corsi di perfezionamento per duo pianistico, di musica da camera e pianoforte principale ed è stato membro di giuria in vari concorsi internazionali. Ha in programma numerosi recital, concerti cameristici e collaborazioni con artisti quali Bruno Canino, Julius Berger, Maria Kliegel, Alessandro Milani, Cihat Askin. È docente di musica da camera presso il Conservatorio di Cosenza, professore ospite all’Università di Osnabrück e direttore artistico del Festival di Pasqua di Cervo.

Scrivi il tuo commento

Credits | Privacy